ALLA SACES MAPEI GIVOVA NON BASTA DOLSON NELLA TRASFERTA A RAGUSA

Finisce 75-61 al PalaMinardi la sfida tra la Passalacqua e la Saces Mapei Givova: punteggio severo e sconfitta piuttosto netta per la Dike di coach Molino, ma almeno un paio di buone indicazione per il prosieguo di questa Gu2to Cup. Prima di tutto l’esordio di Stefanie Dolson: per il centro WNBA 20 punti, 6 rimbalzi e 3 assist, evidenziando una condizione atletica soddisfacente. Altra buona indicazione, il rientro di Beatrice Carta: nonostante l’infortunio alla mano patito giovedì, il playmaker sardo può considerarsi definitivamente inserito nelle rotazioni napoletane.

Due ottime notizie insomma in una serata in cui la vittoria a favore della squadra di casa non è stata mai veramente in discussione, e l’inizio di 6-0 targato Ndour lo ha fatto capire sin dalle primissime battute. Napoli ha un avvio straordinario da parte di Cinili che è la grande protagonista in attacco nei primi 5’ di gioco: le sue sospensioni bastano a tenere la Saces Mapei Givova attaccata alla Virtus (10-8 con in mezzo il primo canestro in Italia di Dolson). Ragusa accelera nella seconda metà del quarto, ed approfitta di ripetute amnesie della difesa ospite per volare sul 26-12 che poi diventa 26-14 al 10’ nonostante le buone soluzioni pescate da Hruscakova in attacco.

La Saces Mapei Givova migliore della serata è quella del secondo periodo: Cinili apre il parziale col 2+1 del nuovo svantaggio ad una cifra (26-17). Napoli soffre tremendamente il talento di Ndour che segna da fuori e da sotto, rendendo inutili gli appoggi di Dolson: 31-23 al minuto 15. Serve una scossa e la tripla di Pastore (33-28) riesce a dare grande energia alle ragazze di Molino. Il siluro di Carta e l’appoggio di Harmon poi, trasformano in punti e conseguente aggancio la grande rincorsa ed al 18’ il tabellone recita 38-37. Peccato che la difesa a zona perda però la propria efficacia nelle ultime azioni prima del riposo: sono due minuti di grande sofferenza perché dalla lunga distanza segna prima Ndour, poi Soli, infine Kuster e tutto da rifare al rientro negli spogliatoi, visto che all’intervallo lungo la Virtus conduce 47-39.

Avvio lentissimo nella ripresa per entrambe le squadre, con i canestri di Carta e Dolson che servono solo a lasciare praticamente inalterato lo svantaggio dopo 5’ (53-44). Ragusa si affida a Ndour per cercare un nuovo allungo: il centro di Recupido realizza cinque punti consecutivi in attacco, intervallati da due grandi giocate in difesa ed il break di 12-2 è servito (65-46 alla fine del terzo quarto).

Spalle al muro, la Dike rientra in campo con la concentrazione giusta e con due belle iniziative di Dolson ritorna in partita (65-55 grazie alla tripla di Cinili) quando mancano ancora sei minuti al termine. Hamby rimette in ritmo le sue ma prima Carta e poi il canestro dalla distanza di Harmon, fanno 69-61 e regalano un finale di grande tensione. L’errore di Carta da 3 punti chiude però la porta ad un ulteriore avvicinamento nel punteggio, ed i due tiri liberi realizzati da Kuster al 39’ (71-61), chiudono definitivamente i giochi. Finisce 75-61 e per una Saces Mapei Givova alla ricerca di punti per smuovere la classifica, il calendario propone domenica prossima la sfida di grande fascino alla corazzata del Famila Schio.

I tabellini.

Saces Mapei Givova Napoli: Di Battista ne, Cinili 12, Pastore 3, Carta 9, Diene ne, Harmon 9, Hruscakova 8, Dacic ne, Dolson 20, De Cassan.

Passalacqua Spedizioni Ragusa: Consolini 2, Gorini 4, Valerio 5, Formica 4, Stroscio ne, Rimi ne, Miccoli ne, Soli 3, Hamby 19, Bongiorno ne, Kuster 16, Ndour 22.