DIKE BASKET CON S.O.S. SCUOLA A SAN GIOVANNI. ANCHE LO SPORT PER LA RIQUALIFICAZIONE DELL’ISTITUTO SARRIA-MONTI

Sport e impegno sociale, qualche volta, possono coincidere. È capitato venerdì 27 maggio, quando le giovani promesse del settore giovanile della Dike Basket si sono recate in visita all’istituto “Sarria-Monti” di San Giovanni a Teduccio. Un incontro speciale e particolarmente atteso dai piccoli studenti, organizzato negli stessi giorni in cui le due scuole del quartiere sono animate da un grande fermento per il passaggio di “S.O.S. Scuola”. Un progetto nazionale, promosso dall’associazione Alveare per il sociale, che, dopo Palermo, Roma e L’Aquila, fino al 31 maggio farà tappa a Napoli per riqualificare, insieme ad allievi, insegnanti e genitori, l’istituto scolastico.

L’evento di venerdì ha coinciso con la fine del progetto annuale “Mini basket a scuola” ideato da Domenico Battaglia, istruttore di minibasket della Dike Basket Napoli, che ha dato l’opportunità agli allievi della scuola primaria “Sarria” di approcciarsi a questo sport.

Un progetto alla sua prima edizione ma che la Dike Basket ha intenzione di perseguire anche nei prossimi anni, come spiega Domenico Battaglia:

Il progetto di mini basket quest’anno ha visto la partecipazione di 9 classi. Ora, con la dirigente scolastica, abbiamo cercato un’intesa per dargli continuità e portare anche nella zona Napoli Est il mondo del mini basket.

Intento che la dirigenza scolastica condivide:

Noi abbiamo puntato molto sullo sport, perchè crediamo fermamente che sia uno strumento di lotta e di contrasto ad ogni forma di prevaricazione, violenza e criminalità

ha dichiarato Donatella Valentino, dirigente scolastica dell’IC Sarria-Monti. Un’esperienza particolarmente preziosa in un quartiere come San Giovanni a Teduccio, caratterizzato da un contesto sociale a rischio e purtroppo povero di spazi e attività al servizio di bambini e ragazzi.

Giornate di sport come questa, così come i laboratori di creatività che il progetto S.O.S. Scuola sta proponendo ai nostri figli – hanno dichiarato due mamme – sono un’ottima alternativa ai pomeriggi passati per strada.

Il laboratorio di mini-basket che si è svolto durante l’anno e l’incontro di venerdì rappresentano solo l’inizio di un percorso. Che, anche grazie alla generosa collaborazione dell’associazione sportiva dilettantistica Charlatans Basket, potrà adesso avere un futuro. La Charlatans, insieme alla onlus Dare Futuro del Dott. Roberto Pennisi, si è infatti impegnata a donare due canestri e 20 palloni alla scuola “Monti”, che fino a oggi ne era sprovvista.

Il nostro obiettivo è creare dei punti nella città dove i ragazzi possano praticare lo sport in modo libero e indipendente. Abbiamo scelto proprio il progetto della Scuola Sarria-Monti, segnalatoci dal Comune di Napoli, come iniziativa pilota perchè è un progetto che non riguarda solo i ragazzi, ma tutto il quartiere

afferma Massimo Silveri, socio della Charlatans Basket, presieduta da Giancarlo Garraffa.

Un regalo, il loro, che è stato molto apprezzato sia dal corpo docente che dai ragazzi.

Finalmente – esulta la professoressa di educazione fisica Rossana Irmici – potremo utilizzare il campo di basket e replicare la proficua collaborazione avuta con Domenico Battaglia al plesso Sarria anche qui al Monti.

Un entusiasmo condiviso anche dagli allievi:

È bello – confessa Gabriele, studente della 1° – poter fare un altro tipo di sport a scuola, oltre al rugby.

Sicuramente continueremo il prossimo anno perchè la Dike crede molto in questi progetti, sportivi ma soprattutto di integrazione sociale, per avvicinare sempre più famiglie al mondo della pallacanestro

afferma Massimo Protani, General Manager della Dike Basket, a testimonianza dell’impegno della società a continuare il lavoro intrapreso con le scuole.