LA SACES MAPEI GIVOVA CEDE A VENEZIA MA PER LE RAGAZZE DI MOLINO SONO SOLO APPLAUSI!

Una partita straordinaria in quanto ad intensità e voglia di vincere da parte di entrambe le squadre, finisce col premiare la Reyer Venezia che conquista la semifinale scudetto contro Lucca. La sfida tra due formazioni che si erano equivalse nelle precedenti sfide probabilmente non poteva che decidersi dopo un tempo supplementare: così e stato, e se da una parte ci sono i rimpianti per non aver portato a casa la qualificazione, dall’altra bisogna rendere merito ad una squadra ed uno staff tecnico che ha interpretato benissimo l’incontro ed ha ceduto solo nel finale nonostante l’infortunio di Carta avrebbe potuto mettere ko la formazione di Molino molto prima. Ed invece onore ad una squadra che ha saputo lottare e per lunghi tratti controllare una serie che rimarrà nel cuore e nella memoria di tutti i tifosi napoletani.

La partita inizia ed è un primo quarto segnato dall’equilibrio quello del Taliercio: la Reyer parte forte con Micovic (5-2) ma un attacco parecchio fluido da parte della Dike permette di arrivare a metà periodo sull’8-8. Una splendida iniziativa di Gonzalez spinge la Saces Mapei Givova in avanti (8-11) prima che le difese incomincino a fare pienamente il proprio dovere, e il punteggio rimanga inchiodato per qualche azione. Walker è l’anima dell’Umana ed è lei a propiziare il contro break che viene suggellato dalla tripla di Fontenette sul 15-11; Gray, come sempre presente sotto le plance, sigla poi il canestro del 15-13 per il finale di un primo periodo ricco di energia ed agonismo.

Molino allunga le rotazioni con Carta e Chesta e l’inizio di quarto vede al 12’ il sorpasso di Gemelos in penetrazione (15-17). Con Plaisance in panchina incapace ad entrare in partita, la scelta del quintetto piccolo premia la difesa Dike che però complice le troppe palle perse non riesce a staccare Venezia nel punteggio: il piazzato di Pastore assicura comunque ancora il vantaggio (19-21) al 15’. La sfortuna bussa vigliacca alla porta della Saces Mapei Givova ed è particolarmente triste che scelga ancora una volta Beatrice Carta: il playmaker napoletano è bloccato da un infortunio al ginocchio ed è costretto ad uscire definitivamente dalla partita. Napoli è brava a trasformare in energia positiva la rabbia dell’incidente al numero nove arancione ed infila un paio di minuti di grande pallacanestro per il massimo vantaggio esterno grazie alla bomba di Cinili (21-27). La Reyer costruisce sull’asse Ruzickova –Walker la chiave per rigirare nuovamente la partita a proprio favore ed in volata chiude il primo tempo in vantaggio 29-27.

La Saces Mapei Givova rientra dagli spogliatoi con la grinta giusta e la partita esprime una perfetta parità fino al 26’ quando siamo ancora 29-29: poi l’attacco delle padrone di casa ritrova la via del canestro e senza produrre niente di straordinario riesce a scavare un piccolo solco nel punteggio al termine del terzo periodo conducendo 33-29.

La Dike soffre la presenza di Ruzickova sotto canestro anche ad inizio ultimo periodo e sembra molto pericoloso il 37-31 del 32’ ma la Saces Mapei Givova non arretra neanche un po’ e grazie a capitan Pastore è nuovamente parità proprio a quota 37 un minuto dopo. Le percentuali al tiro sono decisamente basse ed è per questo che la tripla di Carangelo sembra spaccare in due la partita visto che al 36’ è 44-39. Finita? Neanche per sogno perché Gray fa la voce grossa nel pitturato ed è nuova incredibile parità: 44-44 ad 1’ e 34’’ al termine. Il possesso Dike in attacco produce solo ferro sulla conclusione di Gray mentre Ruzickova prima segna e poi stoppa Gemelos: sono queste le azioni che avrebbero potuto decidere la partita se Gonzalez con 3’’ da giocare non avesse ristabilito l’estremo equilibrio sul 46-46!

Si va al supplementare e purtroppo la Dike non ne ha più: l’inizio di Fontenette con cinque punti filati decide di fatto la partita visto che subito dopo Walker trova i liberi del 53-46. La Saces Mapei Givova chiude con grinta e a testa alta: l’Umana deve attendere l’ultimo secondo per festeggiare la semifinale. Finisce con un poco veritiero 62-52 e la Dike saluta il campionato tra gli applausi del pubblico veneziano.

I tabellini.

Saces Mapei Givova: Pastore 4, Cinili 10, Carta 2, Chesta 0, Gonzalez 10, Dentamaro ne, Sorrentino ne, Gray 15, Gemelos 11, Plaisance 0.

Umana Reyer Venezia: Micovic 3, Melchiori 0, Carangelo 8, Sandri ne, Cubaj 0, Ruzickova 19, Dotto 2, Castello ne, Togliani ne, Fontenette 14, Walker 16, Favento 0.