LA SACES MAPEI GIVOVA CERCA A SCHIO L’ACCESSO ALLA FINAL FOUR

Pausa di campionato ma domenica di grande interesse per la Saces Mapei Givova. Le napoletane partiranno sabato pomeriggio alla volta di Schio per affrontare le campionesse d’Italia nello scontro diretto che assegna un posto alle final-four di Coppa Italia. Sarà ancora una volta una partita secca a decretare chi delle due squadre proseguirà la propria avventura nella competizione che assegnerà il titolo già nel mese di febbraio.

In casa Dike la sconfitta di domenica scorsa a Lucca non è stata ancora digerita, e Nino Molino non nasconde il proprio disappunto:

Sappiamo che eravamo in una situazione di assoluta emergenza sia per il numero esiguo di giocatrici senior che avevamo a disposizione, sia per il poco tempo che abbiamo avuto per preparare la partita dopo l’impegno contro Battipaglia. Ciò non toglie che il nostro atteggiamento nel finale di partita doveva essere differente e non ho visto prodotte in campo le scelte giuste: questa cosa non mi è piaciuta e non deve più succedere!

Ora però bisogna pensare alla trasferta contro il Famila perché sarebbe bello regalare ai tifosi l’accesso alla final-four:

Si, conosciamo il loro valore e conosciamo le insidie legate all’affrontare una gara secca fuori casa, ma dobbiamo giocarci con convinzione le nostre chance. Speriamo di recuperare per l’occasione qualche infortunata e concentriamoci in chiave tattica a contrastare le molte alternative che hanno sul perimetro, sfruttando la nostra maggiore fisicità dentro l’area.

Nel frattempo è arrivata la buona notizia della riapertura dei cancelli del PalaVesuvio:

Assolutamente una buona notizia anche se per adesso non potremo ancora utilizzare il nostro impianto per le gare ufficiali. Ovvio comunque, che poter disporre di un palazzetto per programmare in orari comodi le nostre sessioni di allenamento ci permette finalmente di organizzarci meglio. Sono certo che quando torneremo ad utilizzarlo anche nelle gare di campionato, regaleremo ai nostri tifosi soddisfazioni sempre più grandi.