LA SACES MAPEI GIVOVA CONTRO BRONI PER LA PRIMA VITTORIA IN CASA

Dopo la vittoria nel derby di Battipaglia e la sosta che la Gu2to Cup ha osservato per dare spazio alla Nazionale, domenica alle 18:00 al Caravita la Saces Mapei Givova scenderà finalmente di nuovo in campo. Arriva a Napoli la Pallacanestro Broni 93; squadra che come la Dike ha conquistato due vittorie in questa prima parte del campionato. Curioso che i quattro punti siano arrivati, tra l’altro, per entrambe le formazioni con una bella affermazione all’Opening Day di Ragusa (contro San Martino di Lupari e Lucca), e sconfiggendo Battipaglia.

Per la Saces Mapei Givova non sono ammessi altri passi falsi casalinghi, dopo le sconfitte interne contro Venezia, Lucca e Schio. Nino Molino non vuole assolutamente farsi sfuggire l’occasione di brindare al primo successo davanti al proprio pubblico:

Si, anche se non abbiamo ancora la possibilità di giocare nel nostro PalaVesuvio, vogliamo finalmente sbloccare la casella delle vittorie in casa. Non possiamo lasciare altri punti per strada se vogliamo rincorrere le posizioni di alta classifica, e domenica contro Broni vogliamo dare continuità alla vittoria nel derby di Battipaglia.

Broni è una squadra dal roster completo, che ha disputato buone prestazioni in questo campionato:

Assolutamente vero. E’ un gruppo solido ed equilibrato: i due playmaker sono molto ben assortiti visto che Moroni è dotata di buone letture e tiro da fuori, mentre Bonasia è particolarmente brava a cambiare ritmi di gioco. Tra le guardie ci sono Ravelli che ha una grande mano dalla lunga distanza, e Pavia che se sarà della partita rappresenterà il loro punto di riferimento difensivo sul perimetro. La leader della squadra è Wojta che è dotata di grande esperienza e riesce ad essere sempre utile alle proprie compagne. Anche il reparto delle lunghe è interessante: Premasunac e Lee si completano alla perfezione e vanno tenute costantemente sotto controllo. La panchina, infine, ha in Gatti e Castello le prime opzioni a cui ricorre Sacchi sapendo di poter contare su atlete di qualità.

Partita tosta quindi come nella tradizione delle sfide contro la squadra lombarda:

Ricordiamo perfettamente le grandi difficoltà che abbiamo avuto l’anno scorso sfidando Broni: dopo la sconfitta all’andata, arrivò una vittoria soffertissima al ritorno. Abbiamo quindi grande rispetto per i nostri avversari ma non possiamo concederci altri stop tra le mura di casa nostra.