LA SACES MAPEI GIVOVA SI ARRENDE AD UN GRANDE FAMILA SCHIO

Al Caravita la Saces Mapei Givova aveva di fronte l’avversario più difficile per ritornare alla vittoria: la corazzata del Famila Schio. Non sono arrivati i due punti, ma la partita ha fornito conferme importanti sul fatto che il momento più complicato può considerarsi alle spalle. La presenza di Dolson in campo ha aggiunto qualità e centimetri di cui beneficia sia il gioco in attacco che quello nella fase difensiva. Onore al Famila Schio di questi periodi: la formazione di Vincent rappresenta una macchina perfetta che ha dimostrato di essere di gran lunga la migliore squadra vista contro la Dike in questo inizio campionato.

La cronaca della gara prende inizio sotto il segno della sfida stellare tra Dolson e Yacoubou: è infatti tutto loro il 2-2 dopo un minuto di gioco. La partita è da subito particolarmente intensa e dopo il canestro di Dotto (4-8) di metà quarto, arriva la pronta reazione di Harmon per il nuovo pareggio a quota 8. Zandalasini entra caldissima dalla panchina, e segna in un amen le due sospensioni del nuovo allungo ospite al 7’ (9-14). Gemelos produce le accelerazioni giuste che accendono il palasport e ristabiliscono la sostanziale parità al 10’, permettendo di chiudere il tempo sul 13-14.

La squadra di Molino archivia un buon primo quarto ma ha il rimpianto di sei tiri liberi falliti che sono pesati tantissimo nell’economia della partita. Il sorpasso Dike arriva comunque in avvio di nuova frazione, e lo produce sempre Gemelos (15-14) con un sottomano. Coach Vincent chiede ad Anderson maggiore incisività in attacco, e la guardia risponde con 7 punti filati del nuovo sorpasso (19-21 al 14’). Il break di Schio rimane aperto perché appena si ferma Anderson, inizia l’esplosione di Zandalasini: l’ala in maglia nera è autrice di una seconda metà di periodo da 10 punti che spaccano in due il punteggio. Il 19-27 del 16’ è uno strappo che la Dike riesce a ricucire con la tripla di Pastore e la bella conclusione di Gemelos; poi però il Famila riscappa e con Macchi prima e Yacoubou dopo, arrivando al massimo vantaggio proprio sul finire del primo tempo (26-41).

Si riparte ma il problema in casa Molino sono i 3 falli di Cinili e di Pastore, che impongono rotazioni ancora più limitate per la panchina napoletana (Dacic e Di Battista sono a referto senza poter scendere in campo): la Dike ha comunque il merito di pescare subito la tripla di Carta, ma Yacoubou riscrive al 24’ il massimo vantaggio ospite (31-47). E’ la grande voglia di Gemelos a tenere Napoli attaccata alla partita, mentre Harmon trova il nuovo canestro prima del 38-51 al 26’, e poi i liberi del 40-51 con cui si chiude il terzo periodo.

Proprio Harmon apre anche l’ultimo parziale ed il 42-51 sembra un buon viatico per i restanti minuti di gioco: servirebbe una zampata e quella di Carta riesce ad avvicinare ancora di più le squadre nel punteggio (46-54 al 33’). Quando Dotto va fino in fondo e depositare nella retina il nuovo 46-58 (35’) la partita sembra voler finire, ma la Dike ha il pregio di provarci fino alla fine: tripla di Harmon, poi tripla di Gemelos e 54-60 con due minuti e mezzo da giocare. Lisec trova il canestro che permette al Famila di rifiatare, ma capitan Pastore inventa prima la bomba dall’angolo e poi i liberi del nuovo incredibile 59-62 con l’ultima palla in possesso di Schio: la difesa pressing ordinata dalla panchina di casa prova a rubare il pallone alle vice-campionesse d’Italia, ma non riesce a coprire il passaggio a Lisec che realizza il punto con cui si chiude la partita sul punteggio di 59-64.

I tabellini.

Saces Mapei Givova Napoli: Di Battista ne, Cinili 2, Pastore 8, Carta 7, Diene, Harmon 19, Dacic ne, Gemelos 16, Dolson 7, De Cassan ne.

Famila Wuber Schio: Yacoubou 11, Gatti 2, Tagliamento 6, Anderson 11, Masciadri 2, Lisec 10, Zandalasini 14, Ngo Ndjock ne, Dotto 5, Macchi 3.