LA SACES MAPEI GIVOVA TROVA A VIGARANO LE CONFERME CHE CERCAVA

Non c’è due, senza tre: arriva per la Saces Mapei Givova la terza vittoria di fila espugnando il difficile campo di Vigarano, ed in aggiunta ai due punti ci sono tante buone notizie per la squadra di Nino Molino. Grande concentrazione, qualità di gioco espressa sia a difesa schierata che in campo aperto, e straordinario momento di forma delle proprie straniere (64 punti totali per il trio napoletano).

Già nel primo tempo il risultato non è stato mai in discussione: l’impatto di Harmon (doppia doppia da 15 punti ed 11 rimbalzi) e Dolson (per lei 23 punti con 11/12 da due sotto canestro), fa subito capire che la Dike riuscirà a costruire le proprie fortune proprio col gioco sulle lunghe. Sono infatti gli appoggi della Wnba napoletana a fruttare il 3-6 e poi il 7-11 di metà quarto, che Vigarano fronteggia solo aggrappandosi ad una incontenibile Zempare. Bagnara riesce a trovare lo spunto della parità a quota 11, ma appena Gemelos (MVP dell’incontro con 26 bombe, 6 triple realizzate e 7 rimbalzi catturati) si mette in moto la Saces Mapei Givova riscappa sul 13-18 (8’) grazie a cinque suoi punti filati. Il finale di quarto lo domina Harmon che è assolutamente immarcabile sotto canestro, e piazza i due canestri con cui termina il primo tempo sul 15-22.

In avvio di secondo parziale Napoli ha la colpa di sprecare con dei comodi piazzati di Cinili i canestri dell’allungo: così, nonostante Gemelos infili la tripla dalla lunga distanza del 17-25, un minuto dopo Zempare e Bagnara permettono alla squadra di casa di rifarsi sotto: 22-25 al 15’. La differenza a questo punto la fa la grande concentrazione della squadra di Molino di questa sera, perché in un amen prima Gemelos si ripete da tre punti e poi Harmon da sotto confeziona il nuovo 22-30. E’ l’inizio del break di 11-2 a favore delle viaggianti che con la realizzazione di Dolson si traduce nel nuovo massimo vantaggio (24-36 al 19’). Il tempo si chiude anche meglio nel parziale (26-39) visto che una lucida e chirurgica Pastore, piazza la bomba che demoralizza e non poco la squadra di Andreoli al riposo per la pausa lunga.

Nello spogliatoio Nino Molino sa trovare gli argomenti giusti visto che proprio l’inizio del terzo quarto decide la partita: la Dike ha un avvio particolarmente reattivo ed il trio di straniere napoletane realizza le tre conclusioni del 26-46 che mettono in ginocchio Vigarano. Neanche i problemi di falli di Dolson riusciranno a riaprire una partita in cui Gemelos viaggia come un treno: è ancora suo il siluro dalla lunga distanza al termine di una grande azione d’attacco (30-49 al minuto 23’) dopo che Samuelson e Reggiani avevano tentato di riaprire la partita. Zempare si batte come un leone in attacco ma nonostante gli sforzi, la Dike al 25’ è sempre avanti 37-55 ed al 27’ con Pastore conduce 39-59. Anche Cinili prende finalmente dimestichezza col canestro, e sono suoi i punti che chiudono un grande terzo quarto per tutto il quintetto napoletano che comanda il punteggio per 43-63.

Dagli ultimi dieci minuti non arrivano indicazioni particolari dal punteggio ma dal campo si: piace infatti la voglia con cui la Dike continua ad interpretare la gara. Harmon e compagne non smettono mai di correre, e nonostante il vantaggio vincono anche l’ultimo parziale chiudendo la gara 60-84 e concedendo minuti di qualità anche a Diene e Carta.

Domenica prossima contro Torino, la Saces Mapei Givova chiuderà il girone di andata tra le mura casalinghe: una vittoria servirà per proseguire la propria marcia alla conquista dell’alta classifica, e a rimanere attaccati alla speranza di occupare uno dei quattro posti che regalano la Final 4 di Coppa Italia.

I Tabellini.

Saces Mapei Givova: Di Battista ne, Cinili 8, Pastore 7, Carta 3, Diene 2, Harmon 15, Dacic ne, Gemelos 26, Dolson 23, De Cassan.

Meccanica Nova Vigarano: Ferraro 3, Nativi, Gilli, Reggiani 10, Cupido 2, Cigliani, Vanin 2, Natali 2, Bagnara 13, Zempare 21, Gianesini ne, Samuelson 7.