LA SACES MAPEI GIVOVA VA A BRONI PER CONTINUARE LA PROPRIA CORSA

Rush finale in cerca del miglior piazzamento possibile al termine della prima fase per la Saces Mapei Givova. Il calendario per le ragazze di Molino prevede tre scontri che possono regalare il quarto posto prima del round of challenges: un piazzamento che regala il vantaggio del fattore campo nei quarti di finali è nuovamente nelle mani della Dike che con tre vittorie potrà cogliere questo prezioso risultato.

La settimana di lavoro post-derby è stata proficua per l’inserimento di Bone e la squadra partirà per la trasferta di Broni in buona condizione: si va a giocare su un campo difficile, contro una formazione che attraversa probabilmente il miglior periodo della stagione. Così Nino Molino commenta il momento attuale del proprio gruppo:

Abbiamo iniziato un nuovo percorso, ed è un percorso che vogliamo intraprendere ritagliandoci un ruolo da protagonista in questo campionato. Abbiamo dovuto rivedere i nostri programmi estivi quando pensavamo di poter disporre di Dolson e Gonzalez per tutta la Gu2to Cup: ora abbiamo Bone e attendiamo nelle prossime settimane il rientro di Dacic oltre che Gonzalez, per giocarci tutte le nostre carte. Dobbiamo guardare lontano: la seconda fase è alle porte e stiamo lavorando per arrivarci nella migliore condizione possibile. Siamo tutti molto fiduciosi in prospettiva futura.

La trasferta di Broni nasconde mille insidie, anche se è curioso come nonostante le giocatrici di Sacchi possano beneficiare di un pubblico caldissimo, il bottino di vittorie in campionato sia arrivato quasi esclusivamente dalle trasferte.

Si, è un dato statistico curioso ma in questo momento vivono un momento di grande forma ed entusiasmo. Da Battipaglia e San martino di Lupari sono arrivate due vittorie di fila, a dimostrazione che dal cambio della straniera hanno guadagnato maggiore stabilità. Da parte nostra vogliamo continuare a ripetere la buona pallacanestro che abbiamo espresso negli ultimi tre mesi: contro Schio e Ragusa abbiamo pagato l’assenza di una straniera sotto i tabelloni, ma la squadra sembra aver trovato la chimica giusta.

Quali le giocatrici più pericolose da tenere d’occhio?: 

L’intero collettivo sta facendo bene: Ravelli e Pavia sono grandi tiratrici ed atlete dotate di grinta e personalità. In cabina di regia la coppia Moroni e Bonasia assicura grande intensità e ritmo. Wojta sa costruirsi buoni tiri in qualsiasi posizione e mette al servizio delle compagne la sua grande esperienza. Bene anche il reparto lunghe: Gatti a suon di buone prestazioni è rientrata nel giro della nazionale, mentre Premasunac e Van Grinsven si completano alla perfezione vicino a canestro. Una nota di merito va poi a Castello che sta assicurando minuti di qualità in uscita dalla panchina.

Partita che si preannuncia bella ed intensa quindi, e che tutti i tifosi napoletani potranno seguire in diretta streaming sul canale Youtube della LBF. I nostri social come sempre, forniranno notizie e contributi a partire dalle 17:30 direttamente dal Palaverde.