Con una classifica assolutamente sorridente che la assesta saldamente alle spalle del duo di testa composto da Venezia e Schio, la Saces Mapei Sorbino è pronta ad affrontare la seconda trasferta consecutiva dopo aver violato il palazzetto di Vigarano domenica scorsa. Pastore e compagne volano a Sesto San Giovanni per provare a strappare anche al Geas i punti che la porterebbero a quota 14 in graduatoria.

Sarà una partita complicata perchè la formazione di Zanotti rappresenta una squadra costruita per centrare con una certa tranquillità i play-off, e che ha buone possibilità di diventare una mina vagante nella post-season.
Nino Molino ha lavorato tutta la settimana spronando le proprie ragazze a preparare con estrema attenzione la gara del Palacarzaniga:

A Vigarano abbiamo ritrovato la squadra al completo, e questa settimana ci è servita per allenarci con tutti gli effettivi, ed iniziare ad integrare le straniere nel nostro sistema di gioco. Ci aspetta domenica una partita insidiosa perché il Geas rappresenta una squadra con un’ossatura di italiane collaudata nelle ultime stagioni, e perché l’inserimento di straniere come Williams e Brunner sono inserimenti di atlete che già conoscono il campionato italiano per le precedenti esperienze avute rispettivamente a Battipaglia ed a Torino.

La squadra milanese occupa attualmente il settimo posto in classifica per effetto delle tre vittorie e quattro sconfitte ottenute finora:

Il Geas, come spesso accade ad inizio stagione a quasi tutte le squadre, ha alternato prestazioni di grande spessore vedi la gara interna vinta contro San Martino di Lupari, ad altre in cui ha faticato come quella contro Vigarano.

Roster comunque molto intrigante:

Il loro organico è composto in cabina di regia dalla spregiudicatezza di Verona e dall’esperienza di Arturi; nel ruolo di guardia si alternano Williams e Galbiati che rappresentano due giocatrici talentuose; mentre nel ruolo di ala giocano la svedese Loyd che è in dubbio per domenica, la rientrante Barberis, e quella che è considerata la più grande promessa del basket italiano: la giovanissima Panzera. Infine il reparto lunghe è bene assortito dalla fisicità di due giocatrici come Brunner e Nicolodi, e le alternative che sono Ercoli e Schieppati. Coach Cinzia Zanotti ha trasmesso al gruppo la sua voglia di vincere, quindi sappiamo che per poter raggiungere l’obiettivo dei due punti e portare a casa la vittoria, servirà una prestazione di livello senza quelle pause che hanno un pò condizionato alcuni momenti dei match disputati finora e che sono evitabili.

Si gioca domenica con inizio alle ore 17:30. Per chi non avrà la possibilità di seguire la gara al palazzetto o collegandosi sul canale LBFTV, ci saranno gli aggiornamenti sui nostri social in diretta dal palasport di Sesto San Giovanni.