Jacki e Linda Gemelos - Dike Basket Napoli

LINDA GEMELOS: UNA MAMMA, UNA FAN.

Nuovo anno, nuovo campionato, nuovo paese. Non deve essere facile per una mamma passare così tanto tempo lontana dalla propria figlia. Ma Linda Gemelos non è solo una mamma, è anche una grande fan, di sua figlia Jacki in primis, e quest’anno anche della Saces Mapei Givova Napoli, che ha seguito dalla prima sfida a Lucca per l’Opening Day fino ad oggi, passando per la vicenda PalaVesuvio, l’infortunio alla mano di Jacki e altro ancora. Un mese intenso quello trascorso a Napoli per Linda, durante il quale ha sempre mostrato la sua vicinanza e il suo supporto.

Abbiamo voluto farle qualche domanda sulle impressioni raccolte in questo periodo passato insieme alla squadra.

Sei mamma di tre figlie. Jacki è l’unica ad aver intrapreso una carriera sportiva?

Sì, Jacki ha tre sorelle, la più grande non ha mai giocato uno sport, la seconda invece è stata una buona giocatrice di pallacanestro ma poi ha deciso di fermarsi quando era al liceo per intraprendere la carriera medica. Jacki è sempre stata la più competitiva e avere una sorella di soli 15 mesi più grande l’ha aiutata molto nel diventare una buona giocatrice.

Sei sempre stata d’accordo con la scelta di Jacki di giocare a basket come professionista?

Sì, ho sempre supportato la sua scelta. Lei ama molto questo sport. Anche quando si è infortunata al ginocchio, le siamo sempre stati vicini per darle il nostro sostegno.

Hai seguito l’inizio di questa nuova avventura a Napoli per Jacki e sei stata con il team per le prime sfide della nuova stagione. Che idea ti sei fatta della squadra?

L’inizio è stato difficile ma non ho mai visto un presidente e un team così solidali. Le ragazze sono davvero fantastiche, oltre ad essere ottime giocatrici.

Cosa pensi del tempo passato a Napoli? Ti è piaciuta la città?

Mi è piaciuta molto Napoli, è davvero vicina a tanti bellissimi posti da visitare. Ma più di tutto mi è piaciuto moltissimo questa organizzazione, l’ho trovata molto di classe.