NON C’E’ TEMPO PER I RIMPIANTI: LA SACES MAPEI GIVOVA DEVE VINCERE GARA 2!

I play-off non lasciano troppo tempo per ripensare a quello che hai sbagliato nell’ultima partita, perché ce n’è già un’altra alle porte con cui rimettersi in corsa. Non è stata una grande Dike quella vista martedì scorso al Taliercio: troppe palle perse (25), troppi rimbalzi offensivi concessi alle avversarie (13), ed un numero di tiri a disposizione delle venete enorme rispetto a quello della Saces Mapei Givova (71 a 48).

Queste, in estrema sintesi, le cifre che spiegano una sconfitta che ha lasciato l’amaro in bocca in casa napoletana e che ha fatto arrabbiare non poco coach Molino:

Non sottovaluto i meriti della Reyer nella vittoria in gara 1, ma non riesco a mandare giù le troppe leggerezze che si sono concesse le mie giocatrici. Offrire ad una squadra come la loro continue opportunità di secondi tiri e palle recuperate, ha permesso di scavare quei mini-break che sono risultati decisivi per le sorti della partita.

Nulla è perso però e la qualificazione al turno successivo non è compromessa: sabato al Caravita con una vittoria si può pareggiare il conto, per poi volare a Venezia per la decisiva gara 3. Servirà una Dike agguerrita e determinata però:

La parola chiave è energia! Alcune ragazze stanno attraversando un periodo di forma non brillantissima avendo potuto rifiatare poco durante l’anno a causa degli infortuni di squadra che abbiamo patito, ma sabato per noi è una partita da ultima spiaggia e bisognerà produrre grande intensità per quaranta minuti. Rispetto alla gara di andata mi aspetto una prestazione convincente specie da chi è rimasta un po’ in ombra a Venezia, ma tutte devono scendere in campo concentrate e determinate. Non dobbiamo regalare palloni e secondi tiri ma sviluppare il nostro gioco sia in attacco che in difesa con intelligenza e concretezza.

Palla a due alle 20:30 e diretta integrale sulle frequenze di SportItalia: ma mai come in questo caso il pubblico napoletano è chiamato ad affollare gli spalti del PalaCaravita per spingere la serie alla ‘bella’ di mercoledì 12 aprile.