SACES MAPEI GIVOVA STRAORDINARIA IN GARA 1 DEGLI OTTAVI PLAY OFF

Un mese fa la trasferta di Moncalieri nella regular season preoccupò non poco la Saces Mapei Givova. Arrivò una sconfitta e qualche campanello d’allarme per come era maturata. Il play-off invece fa indossare alle ragazze di Ricchini l’abito più bello e il risultato finale è una grandissima partita di andata degli ottavi di finale! Senza Pastore e Carta, quintetto obbligato e Quinn costretta a snaturarsi per assicurare equilibri minimi nel piano partita napoletano.

La Dike ha il merito di iniziare da subito la gara con l’atteggiamento giusto e già nel primo quarto si capisce che per Torino non sarà una serata facile. Il 12-11 con cui Burdick permette alla Saces Mapei Givova di chiudere in vantaggio il primo parziale, testimonia prima di tutto che l’approccio difensivo proposto non lascia spazio ad Anderson e compagne.

Il trio delle straniere napoletane è devastante: sono loro a segnare praticamente tutti i punti della Dike nel primo tempo, ed è grazie ai loro canestri che negli spogliatoi Napoli ci va con un vantaggio già significativo (27-18) non tanto nel punteggio quanto nella solidità mostrata dalla squadra.

I secondi venti minuti sono un crescendo entusiasmante della Saces Mapei Givova, perché Petronyte trova il canestro da tutti gli angoli del campo, compresa la carambola da tre punti che scrive sul tabellone 36-22 per le ospiti. La partita sembra già finita perché Napoli non molla nemmeno un centimetro ed è grazie alle idee di Quinn che sul finale di terzo periodo si riesce a ritoccare anche il massimo vantaggio: 45-29.

Ad inizio ultimo quarto Anderson produce lo sforzo che mette un po’ di paura alla Dike (46-35 al 32’) visto che Burdick non metterà più piede in campo, e le giovani Pappalardo e Ceccarelli sono chiamate a minutaggi da veterane. E’ solo una fiammata: Fassina e Bocchetti trovano i canestri che danno di nuovo sicurezza, mentre Petronyte rovina definitivamente la serata di Smith (per il pivot di Torino 0 punti in 37 minuti di gioco) dominando il pitturato anche in attacco e chiudendo da MVP una partita in cui registra 22 punti, 16 rimbalzi e la straordinaria valutazione statistica di 36. Serve vincere di più punti possibile in attesa del ritorno ed allora chiudere la partita con la tripla di Ceccarelli significa un risultato finale di 60-43 e soprattutto una prova di orgoglio di squadra, che ripaga in parte tutto l’ambiente napoletano dei ripetuti imprevisti di questa stagione.

Domenica alle 18:00 si va già in campo per la gara di ritorno che assegnerà a Lucca l’avversaria dei quarti di finale. La Saces Mapei Givova non sa se potrà contare su Burdick e allora nonostante il vantaggio di 17 punti bisognerà essere pronti ad affrontare un’altra partita ad elevato coefficiente di difficoltà!
I tabellini.

Saces Mapei Givova Napoli: Fassina 9, Carta ne, Moretti ne, Pappalardo 2, Bocchetti 5, Ceccarelli 3, Burdick 9, Petronyte 22, Narviciute ne, Quinn 10.

Fixi Piramis Torino: Rosso ne, Puliti 8, Quarta 5, Coen 3, Domizzi ne, Penz ne, Anderson 14, Smith 0, Cordola ne, Sotiriou 8, Ntumba 5.