Altra bella partita, quella disputata tra le due “cugine” vesuviane. Anche questa volta prevale il fattore campo e quindi questa volta ha la meglio la compagine di coach Martone.
Punteggio in equilibrio per oltre 35′, infranto, solo nel finale, dai colpi di mortaio, dalla lunga distanza, della specialista Carrillo F. (16 p.ti). La prova delle ragazze di Coach Costa è comunque da incorniciare. Seppur pesantemente penalizzate dalla precoce uscita per falli di Pragliola, le cercolesi mostrano grinta e determinazione, associate con confortante continuità a qualità individuali ed equilibrio di squadra. Così Festinese, sciorina due quarti di altissimo livello, Edokpaigbe, comincia ad essere un fattore difensivo determinante e Di Sarno una presenza sotto le plance di assoluto riguardo.
I parziali (17-17; 38-38) dei primi due quarti, le giocate delle atlete in campo, il clima sugli spalti, sono forieri di lusinghieri giudizi da parte di entrambi gli staff.
Ancora più avvincenti sono i secondi 20′ con Cercola che prova a “strappare” con le ficcanti transizioni di Raia e le giocate della propositiva Briandi, cui rispondono la solita Manna e la scatenata Stigliano, che nell’ ultimo quarto ribaltano il risultato a loro favore, condannando Cercola alla sconfitta, ma assolutamente con l’ onore delle armi.

Basket Stabia 67:
Carillo C. 1, De Vito 4, Stigliano 18, Ruocco, Tufano, Castelforte 2, Cesarano, Carillo F. 17, Maresca A. 9, Infante 4, Calabrese 2, Manna 10.
All. Martone

Azzurra Cercola 60:
Edokpaigbe 10, Speranza NE, Di Fiore, Di Sarno 14, Pragliola 8, Coppola MA, Briandi 5, Raia 12, Festinese 9, Cozzolino 2, Colonna NE, Mastrorillo.
All. Costa